Home / Savigliano / Presi i rapinatori della gioielleria Tallone

Presi i rapinatori della gioielleria Tallone

Venerdì 4 novembre, ore 18.10, piazza Santarosa. Tutto tranquillo, ma scatta la rapina all’Oreficeria Fratelli Tallone. I banditi impugnano pistola e mitraglietta, sono a volto scoperto, ma calato sulla testa hanno un berrettino con la visiera, parlano un italiano con un lieve accento meridionale e intimano a Silvio Tallone di aprire la cassaforte. Dopo la razzia, scappano a piedi e si dileguano nell’oscurità.
Ora, dopo cinque mesi di indagine, i rapinatori sono stati arrestati dai Carabinieri di Savona in collaborazione con i militari di Savigliano. Si tratta di Antonio e Vincenzo Palumbo, padre e figlio di 53 e 32 anni, originari di Torre del Greco (Napoli); Simona Righetto, di 37 anni, e Claudio Delli Castelli, di 45 anni, agenti immobiliari di Bra. Questi ultimi, dopo averli conosciuti in un autosalone, erano diventati i basisti dei due partenopei. Secondo quanto è stato possibile ricostruire attraverso l’attività investigativa, la banda avrebbe compiuto ben undici rapine – tra Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna – che avrebbero fruttato complessivamente un bottino di 550 mila euro. (continua sul giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *