Home / Altri Comuni / Case di riposo più aperte alle visite

Case di riposo più aperte alle visite

Il ministro della salute Roberto Speranza nei giorni scorsi ha firmato un’ordinanza secondo la quale nelle case di riposo si può entrare con i documenti che costituiscono il cosiddetto “pass verde”: il certificato di avvenuta vaccinazione oppure il documento che attesta di essere guariti dal Covid o un tampone fatto nelle ultime 48 ore (che la Regione, tra l’altro, ha intenzione dei dare gratis alle strutture affinché possano “testare” i familiari). L’ordinanza ministeriale prevede, a determinate condizioni, anche il contatto fisico con l’ospite. Per i parenti stanno per chiudersi mesi di lontananza, di videochiamate o di abbracci “filtrati” da teli di plastica nelle apposite “stanze”. In questo numero – in edicola da stamattina – proponiamo un’ampia carrellata sulla situazione attuale delle case di riposo del territorio: come hanno affrontato i problemi dell’isolamento e come pensano di mettere in pratica le nuove norme (foto: la casa di riposo Chianoc di Savigliano).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *