Home / Savigliano / Bambina adescata a scuola? No, un grande equivoco

Bambina adescata a scuola? No, un grande equivoco

SAVIGLIANO. Un grande equivoco, fortunatamente già chiarito. È quanto successo questa mattina, verso le 7.45, all’ingresso della scuola primaria Santarosa (foto di repertorio). Una bambina si è spaventata poiché una signora l’ha avvicinata; la piccola ha pensato di essere vittima di un tentativo di adescamento ed è scappata, raccontando il fatto ai suoi compagni e agli insegnanti. Così, la dirigente ha subito allertato le forze dell’ordine.

I fatti si sono chiariti nel primo pomeriggio. La signora è straniera, parla inglese e non italiano. Stava semplicemente cercando la scuola che sta frequentando al fine, tra l’altro, di imparare la nostra lingua (finora era stata sempre accompagnata e questa volta, arrivata da sola col pullman, si era persa). Tant’è che, dopo aver parlato con la bambina, si era rivolta ad un Vigile presente sul posto proprio per chiedere indicazioni su come raggiungere la scuola. Alla bimba avrebbe solo detto di fare attenzione ad un’auto che stava sopraggiungendo, non riuscendo a farsi capire.

La signora è entrata regolarmente in classe alle 8, ha frequentato le lezioni fino alle 13 e all’uscita, mentre si recava a prendere il pullman, è stata rintracciata da una pattuglia dei Carabinieri allertata per le segnalazioni ricevute. Il chiarimento è così avvenuto nella caserma dell’Arma di via Alba dove il tenente Sciddurlo, che parla inglese, è riuscito a ricostruire la vicenda parlando sia con la bambina che con la signora. Quest’ultima, molto rammaricata per l’equivoco, ha spiegato che stava semplicemente chiedendo informazioni, ma che parlando poco o niente l’italiano non riusciva a spiegarsi.

Per fortuna stavolta si è trattato di un equivoco, ma l’Arma sottolinea comunque che è sempre importante segnalare eventuali situazioni sospette.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *