Home / Altri Comuni / «Stare a casa» per contrastare l’epidemia

«Stare a casa» per contrastare l’epidemia

Oggi, venerdì 6 novembre, inizia il “secondo lockdown” per contenere il Coronavirus. In Piemonte, dichiarato “zona rossa” (la più grave), vanno limitati il più possibile gli spostamenti. Si esce solo per un valido motivo, dimostrabile tramite autocertificazione (CLICCA QUI): lavoro (e scuola), necessità (ad esempio fare la spesa) e salute. L’imperativo torna ad essere «stare a casa» (nella foto, Savigliano durante il lockdown della scorsa primavera). Il Dpcm ha validità fino al prossimo 3 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *