Home / Savigliano / Tante iniziative per il Giro d’Italia

Tante iniziative per il Giro d’Italia

giro.jpg

Si muove la macchina organizzativa in vista della tappa Savigliano-Cuneo (cronometro a squadre) che si svolgerà il 12 maggio in occasione del 93° Giro d’Italia.
Il Comitato cittadino si è riunito martedì sera ed ha già stabilito alcune iniziative di contorno alla kermesse. Nei giorni precedenti la tappa, si terrà una cicloturistica “sulle strade del re”, saranno proposte mostre fotografiche e di bici d’epoca. Inoltre, si pensa a spettacoli di cabaret e musicali per arrivare alla riproposizione della tanto fortunata “Notte rosa” (che nel 2005 attirò tantissimi visitatori in città), prevista per la vigilia della partenza dei ciclisti, che avverrà mercoledì alle 15.30 da piazza Santarosa, in diretta Tv.
Intanto, lunedì, nel capoluogo della Granda, è stato firmato il protocollo d’intesa tra Provincia, Comuni di Cuneo e Savigliano, Azienda turistica locale e “Le Terre dei Savoia”. «Salutiamo – ha dichiarato la presidente provinciale Gancia – il ritorno del Giro d’Italia in Granda: una competizione sportiva di primo piano che è anche un investimento sulla promozione del territorio». Il documento, siglato anche dal nostro sindaco Sergio Soave (presente in sala con l’assessore allo Sport Marco Paonne), sancisce ruoli e competenze di ciascun ente nell’organizzare l’evento.
In merito alle passate esclusioni della nostra provincia dal tracciato della corsa rosa, il rappresentante di Rcs Sport (entre promotore), Angelo Zomegnan, ha dichiarato: «Il Giro d’Italia non dimentica la Granda, ma fa leva su due fattori sostanziali, ovvero l’efficienza e la trasparenza, che sono alla base del rapporto tra la corsa e il territorio. Quest’anno li ho travati entrambi». Tutti i presenti, anche gli esponenti delle Giunte di colore diverso, hanno riconosciuto al leghista Michelino Davico (sottosegretario di Stato), di essersi dato molto da fare per portare la corsa sulle nostre strade. E lui ha affermato: «Abbiamo l’onore di ospitare la partenza del Giro in Italia, un grande evento che concentrerà sulla Granda l’attenzione di sportivi, istituzioni, organi di informazione e mondo intero. Oggi celebriamo il mandato ricevuto dalla gente: questo tavolo è il risultato di mesi di lavoro congiunto. Molto resta però ancora da fare: penso al prossimo appuntamento, il 22 marzo, con la presentazione della tappa al teatro Toselli di Cuneo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *