Home / Altri Comuni / Monetti: lunedì si ritorna al lavoro

Monetti: lunedì si ritorna al lavoro

monetti7-4.jpg

I cancelli della Monetti si riapriranno lunedì prossimo, 27 settembre: i lavoratori potranno così rientrare in azienda ed iniziare la riorganizzazione dei reparti in vista della ripresa produttiva.Non tutti però: solo 43 dipendenti saranno contattati telefonicamente dalla Bonetto Group in vista del rientro. Per una dozzina continuerà invece la cassa integrazione.«C’è un po’ di ansia perché ancora non è dato sapere chi ripartirà subito – spiega il sindacalista Renato Fantini della Femca-Cisl –. Come sindacati, però, ci impegneremo ad effettuare verifiche periodiche con l’obiettivo di far riassumere tutti».L’accordo sindacale con la Bonetto Group di Pinerolo è stato ratificato nella mattina di giovedì 16 settembre a Torino, in presenza del curatore fallimentare, Pietro Savarino. In quella sede si è appreso che il contratto d’affitto non avrà la durata di un anno, ma di 9 mesi; «L’affitto scadrà il 31 maggio perché il curatore pensa di esaurire la procedura di vendita per quella data, se non addirittura prima» spiega Fantini.Nella serata di giovedì si è anche tenuta l’annunciata assemblea presso il presidio di Monasterolo di Savigliano, conclusasi con una pizza.«Vogliamo ringraziare a nome di tutti i lavoratori della Monetti quanti in questo mese ci sono stati vicini e ci hanno dato una mano – affermano Michele Gallè e Francesca Giachino della RSU interna –. In particolare ringraziamo le istituzioni, maggioranza e minoranze: il Comune di Monasterolo di Savigliano, con in testa il sindaco Marco Cavaglià, il sindaco di Racconigi Adriano Tosello ed i suoi assessori, i sindaci di Savigliano e di Cavallermaggiore».Prima della ripresa del lavoro negli stabilimenti di Monasterolo di Savigliano e di Racconigi c’è ancora un appuntamento burocratico, fissato per venerdì 24 settembre, quando verrà firmato l’atto notarile in cui la Bonetto Group formalizzerà l’affitto della ormai ex-Monetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *