Home / Savigliano / Alstom, treni a idrogeno per la Lombardia. Si faranno qui?

Alstom, treni a idrogeno per la Lombardia. Si faranno qui?

SAVIGLIANO. Alstom fornirà 6 treni ad idrogeno, con opzione per ulteriori 8, a Ferrovie Nord Milano (FNM), il principale gruppo di trasporto e mobilità della regione Lombardia, per un importo di circa 160 milioni di euro. La prima consegna è prevista entro 36 mesi dalla data dell’ordine. Lo annuncia la multinazionale in una nota.

I nuovi treni a idrogeno saranno basati sul Coradia Stream di Alstom, già prodotto per il nostro Paese dai principali siti italiani della multinazionale (il modello per Trenitalia si chiama “Pop”). La versione ad idrogeno, “Coradia Stream per FNM”, sarà equipaggiata con la stessa tecnologia del Coradia iLint, il primo treno passeggeri al mondo alimentato da una cella a combustibile a idrogeno, che produce energia elettrica per la trazione.

Ora la domanda è: il nuovo treno ad idrogeno per le Ferrovie Nord Milano, sarà prodotto anche a Savigliano? I treni Coradia Stream sono fatti qui (lo sviluppo del progetto, la maggior parte della produzione e le certificazioni sono effettuate a Savigliano, mentre i sistemi di segnalamento di bordo a Bologna). Ma il Coradia iLint, il treno a idrogeno, si fabbrica in Germania.

«Al momento non è chiaro dove si produrrà questo nuovo treno ad idrogeno per la Lombardia – rispondono i sindacati –. Il Coradia Stream è il “Pop” che facciamo anche a Savigliano, ma ad oggi Alstom il treno a idrogeno lo produce in Germania. Una commessa di 6 esemplari, inoltre, è una piccola quantità e non si capisce se possa essere sufficiente a giustificare l’impianto di una nuova linea produttiva qui. Chiederemo informazioni all’azienda nel prossimo incontro di dicembre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *