Home / Racconigi / È nato il consorzio del “Real Cappone”

È nato il consorzio del “Real Cappone”

RACCONIGI. Mentre si avvicina la stagione di commercializzazione del cappone, prodotto tradizionalmente legato alleste natalizie nella Granda, vede la luce il nuovo Consorzio di valorizzazione del Real Cappone (VIDEO). Ad annunciarlo è Coldiretti Cuneo, che ha seguito da vicino la stesura dello Statuto e del disciplinare di produzione.

«Il Real Cappone, storicamente allevato in città e già prodotto a Denominazione comunale (De.Co.), ora può contare sull’azione di tutela e valorizzazione del Consorzio che abbiamo costituito ufficialmente lo scorso 12 ottobre» spiegano Ines Ghigo e Teresio Spertino, allevatori racconigesi che guidano il Consorzio nelle vesti rispettivamente di Presidente e di Vicepresidente: «Lavoreremo per migliorare le tecniche di produzione e incrementare il commercio del Real Cappone di Racconigi che sarà identificato in etichetta dal nuovo marchio accompagnato dall’indicazione dell’azienda produttrice, per una completa tracciabilità». Il marchio è uno scudetto sormontato da una corona, con all’interno un cappone stilizzato, il logo De.Co. e un fiocco rosso che costituirà il principale elemento di identificazione: ogni Real Cappone di Racconigi avrà un fiocco di raso rosso legato alla zampa sinistra.

«Nell’imminente stagione di vendite, che apriremo ufficialmente il 1° dicembre e concluderemo il 31 gennaio, stimiamo la vendita di un migliaio di capi a marchio Real Cappone di Racconigi» spiega Daniele Caffaro, responsabile di Coldiretti per la zona di Savigliano, che sottolinea: «Oggi il rinnovato interesse degli allevatori per questo pregiato e tradizionale capo avicolo, l’impegno dell’Amministrazione comunale e l’attenzione sempre maggiore dei consumatori per i prodotti agroalimentari a Km zero, sani e genuini, hanno contribuito al rilancio del Real Cappone, di cui celebriamo la nascita del Consorzio di valorizzazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *