Home / Cavallermaggiore / Treno troppo corto: studenti a terra

Treno troppo corto: studenti a terra

Treno troppo corto, studenti a terra ed assembrati. È successo stamattina a Cavallermaggiore (foto). Il convoglio delle 7.24 che porta i pendolari (anche del Torinese e di Racconigi) a Savigliano e a Fossano era più piccolo del solito. Non sarebbe riuscito a caricare i ragazzi garantendo il rispetto delle distanze. Così, il treno è rimasto mezz’ora fermo in stazione e circa la metà degli studenti (che nel frattempo erano rimasti accalcati sulla pensilina) sono stati fatti salire sul treno delle 7.57. Qualcuno ha interessato il sindaco Davide Sannazzaro: «In tanti stamattina mi avete segnalato che i vostri figli non sono potuti salire sul treno per raggiungere Savigliano e Fossano perché non c’erano posti a sedere a sufficienza. Ho subito chiamato in Regione e l’Agenzia della Mobilità Regionale per segnalare il problema». Per domani, la questione sembra risolta: «L’Agenzia della Mobilità Regionale – ha detto Sannazzaro in tarda mattinata – mi ha informato che Trenitalia ha garantito che da domani il treno che ferma a Cavallermaggiore alle 7.24 avrà una capienza adeguata a soddisfare i bisogni dell’utenza». Com’era stato fino a ieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *