Home / Savigliano / “Caso Maghi” discusso a porte chiuse

“Caso Maghi” discusso a porte chiuse

Savigliano. Consiglio comunale in seduta segreta, ieri sera (mercoledì), sul “caso Maghi”. A luglio, il Comune aveva negato alla Saviglianese calcio l’utilizzo dello stadio Morino, storica casa della centenaria squadra cittadina (i “Maghi”), per diatribe in corso con la società rossoblù. Ma qualche giorno fa il Tribunale amministrativo regionale, presso cui era stato depositato un ricorso da parte della Saviglianese, ha stabilito che gli atti del Comune “appaiono in parte lesivi di diritti costituzionali e in parte affidati a criteri arbitrari e immotivati”, ed ha concesso 15 giorni all’amministrazione comunale per “adottare un provvedimento congruamente motivato” (in parole semplici: se il Comune vuol confermare il suo «no», deve farlo con un motivo valido). Ieri sera, il consigliere di minoranza Piergiorgio Rubiolo ha chiesto “quali siano le decisioni in merito che la Giunta sta elaborando per superare questa situazione”. Il presidente del Consiglio comunale, Aldo Comina, rimandando ad una norma del regolamento, ha chiesto però che l’argomento venisse dibattuto in forma segreta, senza la presenza del pubblico e dei giornalisti (nella foto, il pubblico in corridoio). I particolari sul prossimo numero, in edicola mercoledì 2 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *