Home / Altri Comuni / Luci spente? Niente paura, è “M’illumino di meno”

Luci spente? Niente paura, è “M’illumino di meno”

La Torre civica di piazza Santarosa, a Savigliano

Luci spente nella vostra città? Non sono black-out: semplicemente è venerdì 1° marzo, giorno della quindicesima edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2. Anche quest’anno c’è l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico”, ma l’edizione 2019 è soprattutto dedicata all’economia circolare con l’invito a riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Il Comune di Savigliano nell’aderire, con spegnimento simbolico di alcuni punti luce nel centro,  invita i cittadini a fare altrettanto e a riutilizzare le cose, evitando gli sprechi. L’invito per tutti i cittadini è a mettersi in gioco con azioni concrete. Alcuni esempi: usare il meno possibile la propria auto, utilizzando ad esempio il City Bus oppure altri mezzi (bici e… piedi), mantenere velocità moderata (30 km/h in città), spegnere il motore durante le soste, tenere in casa una temperatura fra i 18 e i 21 ° C, a seguire l’invito del Ministero della Salute a usare le scale e non prendere l’ascensore. Oltre all’amministrazione comunale, la scuola primaria Papa Giovanni XXIII ha aderito anche quest’anno alla giornata di m’illumino di meno. A Cavallermaggiore, dalle 19 viene spenta la luce della Torre civica. A Monasterolo, stamattina i ragazzi delle scuole hanno fatto una passeggiata in paese alla scoperta della raccolta differenziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *