Home / Savigliano / Siamo con l’acqua alle caviglie

Siamo con l’acqua alle caviglie

Savigliano. La Notte di sabato ha rischiato di essere bianca solo per la grandine. A pochi minuti dall’inizio della manifestazione – che poi si è tenuta regolarmente – un forte temporale si è abbattuto sulla città.Mentre i chicchi martellavano le automobili e si accumulavano ai bordi delle strade, in men che non si dica alcune vie della città si sono trasformate in fiumiciattoli, con l’acqua che arrivava alle caviglie dei pochi passanti. Nel frattempo, un albero vicino allo stadio Morino è caduto contro un muretto. Per fortuna, non c’era nessuno nei paraggi.
Non è la prima volta che succede: quando cadono piogge un po’ più intense del solito, la rete dell’acquedotto va in tilt. «Il nostro – riferisce il sindaco Giulio Ambroggio – è un acquedotto molto vecchio, con tubi piccoli. Per questo, nel Piano trentennale di gestione dell’acqua nella Granda, ne abbiamo richiesto il rifacimento graduale».
Disagi anche nelle campagne. Dalle prime stime dei tecnici di Coldiretti Cuneo, le colture in campo hanno subito danni dal 50 al 70%: in particolare, i frutteti non protetti dalle reti antigrandine e le colture di mais, cereali e pomodori, molto estese nelle nostre zone. I particolari a pagina 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *