Home / Altri Comuni / Preso il “ladro dei cimiteri”

Preso il “ladro dei cimiteri”

Dopo mesi in cui di notte aveva razziato indisturbato il rame nei cimiteri della Granda, la scorsa settimana è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Cuneo. È finita così la carriera criminale di un 42enne fossanese, ma originario di Cosenza, accusato di essere il responsabile di ben 14 furti di rame in 12 cimiteri della provincia di Cuneo, effettuati tra giugno 2017 e febbraio 2018. Tra questi ci sono anche episodi avvenuti a Levaldigi (due, a ottobre) e a Monasterolo (uno, a giugno). Proprio a Levaldigi, lo scorso dicembre, mentre stava facendo un sopralluogo per un ulteriore furto, l’uomo era stato avvistato da un cittadino che aveva chiamato gli agenti della Polizia Locale. I vigili avevano trovato nel suo furgone oltre 50 chili di rame e piombo di cui non aveva saputo giustificare la provenienza. I particolari a pagina 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *