Home / Cavallermaggiore / Deceduto il bimbo investito a Cavallermaggiore

Deceduto il bimbo investito a Cavallermaggiore

Cavallermaggiore. È deceduto in tarda mattinata, all’ospedale Regina Margherita di Torino, Francesco Testa. Si tratta del bambino che ieri – mercoledì 23 maggio, poco dopo le ore 13 – al ritorno da scuola era stato investito da un’autovettura di fronte alla sua abitazione. Sceso dallo scuolabus in località Rivaira, tra Cavallermaggiore e Madonna del Pilone, il ragazzino, che frequentava la prima elementare e che venerdì avrebbe compiuto 7 anni, era atteso dalla madre. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, il bimbo sarebbe sfuggito al controllo della mamma attraversando la strada. L’impatto con una Bmw station wagon è stato immediato e violento: il piccolo probabilmente ha sbattuto il capo contro la parte anteriore sinistra del cofano, è stato catapultato in avanti e scaraventato a terra. Il conducente – un 25enne di Pancalieri – si è subito fermato ed ha cercato di prestare le prime cure, insieme ad altre persone sopraggiunte dalle abitazioni vicine. Erano apparse subito evidenti le condizioni critiche dell’investito, che era stato trasportato dall’elisoccorso del 118 al Regina Margherita di Torino. Sul posto dell’incidente, oltre ai Vigili del fuoco con squadre da Savigliano e Saluzzo, erano giunti i Carabinieri della Compagnia di Savigliano con il capitano Antonio De Vita: saranno i militari dell’Arma a cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’impatto ed eventuali responsabilità. Dalle prime indagini sembrerebbe che la Bmw stesse viaggiando alla velocità consentita in quel tratto di strada, dove il limite è di 70 km. orari; probabilmente, la visuale del conducente è stata oscurata dallo scuolabus che era ripartito pochi attimi prima. Questa sera (giovedì), alle 21, momento di preghiera per Francesco nella chiesa di San Michele.

 

Località Rivaira a Cavallermaggiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *