Occhio alle truffe sotto l’albero

13 dicembre 2017 14:470 commentiVisite: 23

truffe-anziani-carabinieri-prima

Non aprite la porta di casa a sconosciuti anche se vestono un’uniforme o dichiarano di essere dipendenti di aziende di luce, gas, acqua ed altre. Questo è uno dei principali consigli che le forze dell’ordine – in questo caso la Compagnia Carabinieri di Savigliano e la Questura di Cuneo – danno ai cittadini per fermare il proliferare delle truffe. Soprattutto in questo periodo che precede le feste e il Natale, l’attenzione deve essere tenuta alta. Specie da parte delle persone anziane o sole. Gli accorgimenti valgono non solo per i familiari e i vicini di casa delle potenziali vittime – una buona percentauale di raggiri è fatta tra le pareti domestiche – ma anche per gli impiegati di banca: basta poco per evitare un dramma. Quante volte, infatti, la truffa potrebbe essere sventata se la vittima sapesse bene, ad esempio, che all’esterno delle banche nessun impiegato effettua controlli?
Abbiamo riportato poi le truffe più ricorrenti nella nostra zona, tra cui quelle del falso incidente o del falso maresciallo dell’Arma. Oltre a non abbassare l’attenzione, importante è chiamare in caso di dubbi o perplessità il 112: «Non abbiate paura di disturbare» sottolinea il capitano De Vita. Servizi a pagina 7.

Tags:

Lascia un commento