Mostra sulla Grande Guerra

9 novembre 2017 17:450 commentiVisite: 19

mostra-museo-guerra-001

SAVIGLIANO. “La Grande Guerra. Prima della vittoria ci fu Caporetto. Per non dimenticare”: questo il titolo dell’interessante mostra organizzata dal museo civico “A. Olmo” nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre. Nel centenario della disfatta di Caporetto l’esposizione ripropone parte del materiale raccolto due anni fa dal museo in occasione della mostra “Negli anni più belli, i giorni più tristi. Savigliano ed i suoi caduti nella Grande Guerra”. Il percorso di visita, integrato da pannelli esplicativi, ripercorre le cause e le caratteristiche del conflitto, soffermandosi sulle terribili condizioni di vita nelle trincee. Un’apposita sezione locale è dedicata alle imprese di alcuni nostri concittadini, tra cui il bersagliere Nino Borrino, che entrò vittorioso a Trieste issando il tricolore, il colonnello Giovanni Luigi Trossarelli e la crocerossina Alfonsina Stevano Cordoni. Toccante la vicenda del giovane tenente murellese Claudio Calandra, nipote dello scultore Davide, caduto in Carnia il 6 novembre 1917, a seguito delle gravi ferite riportate a Caporetto. Completa la mostra la sala “Militaria” al primo piano del museo, che raccoglie numerosi cimeli donati dai reduci. La mostra, ad ingresso gratuito, è aperta sino a domenica 12 novembre con il seguente orario: venerdì 9-12; sabato 15-18.30 e domenica 10-13 e 15-18.30. Per le scolaresche è richiesta la prenotazione. Info: museo civico tel. 0172712982; e-mail: museocivico.gipsoteca@comune.savigliano.cn.it.

Simona Trabucco

Tags:

Lascia un commento