CRS: attesa la proposta di Bper

27 aprile 2016 09:250 commentiVisite: 161

facciata crs 2016

Giornata importante per i destini della Cassa di risparmio di Savigliano.
Oggi, mercoledì 27  aprile, la Banca approva il bilancio (previsto un risultato positivo) nell’assemblea dei soci. Sempre nella stessa giornata, il socio di minoranza, la Banca popolare dell’Emilia Romagna (Bper) presenterà una propria proposta per acquisire la maggioranza delle azioni della banca (oggi è al 31% circa).
È questa una delle strade che l’istituto di credito potrebbe percorrere per ottemperare all’accordo Acri-Mef. Un patto sancito un anno fa che prevede la discesa della Fondazione dall’attuale 69% al 29% circa nel capitale della banca. Con questa manovra, la Fondazione non sarebbe più la “proprietaria” della banca, ma diverrebbe un socio di minoranza.
L’altra strada è l’ingresso nel capitale della CRS di altre Fondazioni del territorio: si pensa a CRTorino, CRCuneo e Compagnia di San Paolo per mantenere la maggioranza delle quote sul territorio.
C’è anche una terza ipotesi che sta prendendo piede all’interno dei vertici della Fondazione, chiamati alla decisione: l’ingresso di un Fondo – con il beneplacito del Ministero dell’economia e delle finanze – nel capitale della banca. Con questa operazione, la Fondazione CRS potrebbe scendere dal 69% al 29% cedendo la differenza proprio a questo Fondo. Un’opzione che gli addetti ai lavori stanno approfondendo.

Tags:

Lascia un commento