Home / Savigliano / Folco non accetta la proposta di Buttieri

Folco non accetta la proposta di Buttieri

folco       buttieri

Un’altra polemica infiamma questi ultimi giorni di campagna elettorale a Savigliano. Il vicesindaco Silvana Folco (centrosinistra) non ha gradito le avances politiche del candidato sindaco di centrodestra, Marco Buttieri, che la vorrebbe nella sua Giunta in caso di vittoria domenica al ballottaggio. «Desidero tranquillizzare i miei elettori e tutti gli elettori del centrosinistra – dichiara Folco –: non accetterò mai la proposta di far parte di una eventuale Giunta del centrodestra. Questo perché condivido il progetto e il programma del candidato sindaco Claudio Cussa, per coerenza con le mie idee, per una precisa visione di città e di gestione della cosa pubblica». «Sono inoltre offesa – aggiunge – dalla strumentalizzazione che si è fatta del mio nome senza ovviamente che mai ci sia stato alcun tipo di contatto con il candidato sindaco Marco Buttieri: altro che stima e rispetto! A tutti gli elettori sottolineo l’inaffidabilità della campagna elettorale condotta dal centrodestra cittadino che si basa più su colpi ad effetto che su proposte serie, reali e realizzabili. D’altronde l’idea di creare una Giunta non coesa, che sa di spezzatino mal riuscito, denota la totale mancanza di visione e di strategia politica».

Buttieri risponde: «Non capisco perché la Folco debba scandalizzarsi. La mia richiesta era un attestato di stima nei suoi confronti, un riconoscimento pubblico dovuto alla collaborazione che ho avuto con lei in questi anni come presidente dell’Atc (Agenzia territoriale della casa). Non sono così sprovveduto da pensare che lei avrebbe accettato ad occhi chiusi. Ciò che mi stupisce è il tono usato nella risposta. Mi sarei aspettato un tono, se non interlocutorio, perlomeno più cortese, visto che non le chiedevo di aderire al centrodestra, ma soltanto di dare una mano in virtù delle sue competenze nel welfare. Prendo atto con rammarico – conclude Buttieri – che anche lei è ostaggio di una faziosità ideologica che onestamente pensavo non le appartenesse».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *