Home / Cavallermaggiore / “Rimborsopoli”, 40 rinvii a giudizio

“Rimborsopoli”, 40 rinvii a giudizio

consiglio-regionale

Peculato. Questo il capo di imputazione con cui la Procura della Repubblica di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio del Governatore Cota e di altri 39 consiglieri regionali. L’inchiesta, la cosiddetta “Rimborsopoli”, era partita a dicembre 2012, poi si era allargata ad aprile 2013 con l’invio di 52 avvisi di garanzia. Per mesi la Guardia di Finanza ha spulciato, verificandoli uno per uno, scontrini, ricevute, dichiarazioni ed ha scoperto tantissime anomalie. Grazie, poi, ai tabulati telefonici si è potuto risalire al fatto che mentre ad esempio i consiglieri avevano dichiarato di essere in  “missione istituzionale”, in quei momenti stavano invece bevendo un caffè al bar. Tra i coinvolti anche il cavallermaggiorese Pietro Francesco Toselli (Ncd) e il cervaschese, con origini saviglianesi, Tullio Ponso (Idv). Servizio a pagina 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *