Home / Savigliano / «Costretta a vivere dentro un furgone»

«Costretta a vivere dentro un furgone»

maida catena

La crisi economica porta con sé storie dal volto umano che ci toccano da vicino, nei sentimenti più vivi.
Questa settimana raccontiamo la vicenda di Catena Maida, una donna saviglianese che ha perso l’alloggio popolare ed ora vive accampata in un furgoncino.
La vicenda ci fa capire come dietro i freddi numeri della crisi ci siano le storie di tutti noi.
Servizio a pagina 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *