Home / Spettacoli / Collisioni tra superstar

Collisioni tra superstar

Elton John

BAROLO. Tre superconcerti, più uno ancora da svelare. Tanti nomi della letteratura, del cinema e dell’arte. È il menu messo in tavola dal festival Collisioni, giunto alla quinta edizione. Si svolgerà dal 5 al 9 luglio.
Dopo i concerti di Bob Dylan e Patti Smith dell’anno scorso, la kermesse quest’anno sarà inaugurata venerdì 5 luglio dai Jamiroquai, che celebreranno i vent’anni del loro album d’esordio, “Emergency on planet Earth”. Domenica 7 luglio ci sarà il più amato rapper italiano, Fabri Fibra, mentre martedì 9 luglio il festival avrà un’appendice di lusso, con il concerto di Elton John, al ritorno in Piemonte dopo 40 anni. Per le due star straniere, si tratta dell’unica data in Italia. «Non è che vengano perché li paghiamo più che altrove – tiene a precisare Filippo Taricco, “patron” di Collisioni – ma perché sposano l’idea del nostro festival». Un festival popolare, che tale vuole rimanere. In tempi di crisi economica e prezzi alle stelle, Collisioni propone una formula di abbonamento a 35 euro per l’intero arco del festival (Elton John escluso, che costa 70,50 euro). «Vogliamo mantenere la rassegna aperta a tutti e lo possiamo fare grazie a numerosi e coraggiosi sponsor: il prezzo al pubblico è di undici euro al giorno, contro i 50 che si pagano di solito in Europa per un solo concerto» spiega ancora Taricco.
Ma Collisioni non è solo musica: tra gli ospiti, ci saranno grandi nomi della letteratura come Vida Naipaul (premio Nobel), David Grossman, Ian McEwan, Michael Chabon e David Sedaris. Tanti anche i nomi italiani, tra cui Valerio Massimo Manfredi, Oliviero Toscani, Daria Bignardi, Lilli Gruber, Serena Dandini, Ascanio Celestini, Luciana Littizzetto, Paola Mastrocola, Margherita Hack, Massimo Carlotto e Maurizio Lastrico. Tra gli artisti presenti, il gruppo Cracking Art, con i loro coloratissimi animali in plastica riciclata. Anche quest’anno sarà proposto il Progetto Giovani, che vedrà la partecipazione di 300 ragazzi da tutta Italia (ospiti d’onore, gli emiliani delle zone terremotate). I giovani assegneranno un loro premio al regista Giuseppe Tornatore ed al cantante dei Negramaro Giuliano Sangiorgi.
Altra novità 2013, una piazza dedicata all’enogastronomia piemontese. Così, un bel bicchiere di Barolo ci aiuterà a gustare meglio tutti questi piatti forti.
Guido Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *