Home / Racconigi / Salvò una vita. Carabiniere premiato

Salvò una vita. Carabiniere premiato

Incontrando i Vigili del Fuoco Volontari nella giornata della festa di Santa Barbara, è facile recepire quanto il volontariato sia indispensabile alla collettività. Domenica, nel corso della Messa delle ore 10 nella chiesa di Santa Maria, sono stati ricordati i vigili del fuoco defunti. La festa è proseguita presso la sede di via Carlo Costa: erano anche presenti i Carabinieri con il comandante della Compagnia di Savigliano Tommaso Gioffreda ed il luogotenente Giorgio Amoroso, la Protezione Civile e la Croce Rossa, espressioni di tanto servizio civile e sociale di cui il nostro territorio può avvalersi.
Il capo distaccamento Andrea Bordese ha fatto gli onori di casa ringraziando l’Amministrazione locale e tutti i sindaci e gli amministratori, i parenti, i familiari dei volontari ed i sostenitori dei Pompieri presenti alla cerimonia.
È stata anche l’occasione per ringraziare Aldo Fissore per vent’anni di servizio presso il distaccamento racconigese («Tutto ciò che funziona nella nostra sede operativa è grazie ad Aldo» ha fatto notare Bordese) ed il carabiniere Rocco Tolve per aver di recente salvato la vita ad un nostro concittadino («Il rappresentante dell’Arma Tolve – ha spiegato Livio Ferrara – si è buttato in un torrente per sorreggere l’infortunato che giaceva nell’acqua che gli arrivava alle orecchie. È stato uno degli intervento più lunghi e difficili che abbiamo dovuto affrontare e sicuramente il gesto coraggioso del carabiniere ha contribuito a salvare la vita a quell’uomo»). (continua sul giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *