Home / Racconigi / Duemila firme per dire No ai supermercati

Duemila firme per dire No ai supermercati

RACCONIGI. Il direttore dell’Ascom di Savigliano Livio Raballo, tramite un comunicato stampa informa dell’esito della raccolta firme nei negozi cittadini: «Anche se non arriveremo alle 4.000 firme previste abbiamo superato ampiamente le 2.000 e mancano ancora dei moduli: sono comunque tantissimi i cittadini che hanno dato il loro sostegno alla nostra iniziativa».
Le firme sono state consegnate mercoledì 13 luglio alle 9,15. I commercianti si sono dati appuntamento in Municipio ed una delegazione ha consegnato il plico con le firme al sindaco Tosello.
Sulla questione, intanto, è scesa in campo anche il presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia che la settimana scorsa ha inviato una lettera a Tosello. Lettera girata poi anche agli organi di informazione.
“Come molti politici e cittadini, nelle ultime settimane ho seguito con apprensione le vicende riguardanti il Comune di Racconigi – esordisce il presidente della Provincia, che prosegue –. Racconigi ci è stata consegnata dalla storia come capitale artistica. Le vostre scelte hanno rafforzato questo primato, cui l’impegno congiunto delle istituzioni ha dato lustro assieme al grande orgoglio di essere sito Unesco. Francamente la scelta di urbanizzare ed aprire alla grande distribuzione un’area di 20 mila metri in una zona centrale della città ed in affaccio sul viale mi sembra azzardata e difficile da attribuirsi ad una mente illuminata come la tua”. Il presidente della Provincia sottolinea, inoltre, l’importanza della valorizzazione del ruolo dei commercianti locali: “Sono al servizio dei nostri cittadini, sono la vita dei nostri centri urbani. Troppo spesso si vedono le città vittime di desertificazione commerciale, troppo spesso il nostro territorio si presenta lacerato dalla presenza di enormi fabbricati che dopo una breve stagione di successo divengono enormi cattedrali dell’abbandono”… (continua sul giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *