Home / Savigliano / Parcheggio sotterraneo in piazza Schiaparelli?

Parcheggio sotterraneo in piazza Schiaparelli?

Dopo aver fatto campagna elettorale sbandierando il progetto di un parcheggio sotterraneo in piazza del Popolo, il sindaco Sergio Soave e la sua Giunta hanno cambiato idea e – come si mormora da tempo – il grande scatolone per le macchine ora lo si vuol fare in piazza Schiaparelli. Per questo, una ditta d’ingegneria torinese è stata incaricata di redigere lo “studio di fattibilità” dell’opera, ossia preparare un’analisi che ci dica se la cosa si può fare o meno. Ma perché si è cambiato idea, visto che – se non andiamo errati – lo studio di fattibilità per il parcheggio in piazza del Popolo era già stato fatto? «Per problemi strutturali – sostiene l’assessore alla Viabilità Osvaldo Tortone – e perché rientra nel perimetro della Ztl». In effetti, prima non vuoi che io vada in macchina fino in centro e poi mi ci piazzi un parcheggione nel bel mezzo? Piazza Schiaparelli sarebbe il classico uovo di Colombo: è infatti fuori dalla zona a traffico limitato, ma in pieno centro cittadino.
Detto questo, però, il nuovo studio di fattibilità – che sarà consegnato probabilmente già entro fine anno – avrà un costo: 20.000 euro. Su questa spesa, i mugugni arrivano dall’ex presidente della Consulta ecologia, Guido Chiesa, che non vede di buon occhio la spesa che i “suoi” (è iscritto al Pd, quindi “amico” della Giunta) vorrebbero fare. «È giusto – chiede nel suo intervento (che potete leggere integralmente nella pagina delle lettere) – spendere 20.000 euro per farci dire ciò che forse sappiamo già? E cioè che dal punto di vista economico e costruttivo l’opera ha gravi problemi?».
Però, sostiene Tortone, «vogliamo dare risposte ai cittadini che chiedono più parcheggi. Prima di avviare la progettazione, dobbiamo verificare bene la fattibilità, sostanziale ed economica, dell’intevento. Solo davanti a numeri certi si potrà prendere la decisione di costruire o meno». «Non abbiamo chiesto cose particolari – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Cussa – alla ditta che prepara lo studio. Solo che l’area superficiale venga coperta ed un decoroso arredo in superficie». Oggi, infatti, la piazza è un po’ spoglia.
Tra i pareri positivi alla soluzione, va registrato quello dell’Ascom. Il sindacato dei commercianti saviglianesi guarda con favore alla creazione di parcheggi che permettano un accesso agevole ai negozi del centro e si augura che si possa arrivare ad una soluzione che preveda almeno 300 posti auto. Basterà aspettare Natale per saperlo.

5 commenti

  1. Manca solo la firma

  2. Nella Piazza spoglia abbiamo giocato a nascondino e pallone per anni e anni, estate e inverno,ma non era un parcheggio.
    Adesso taglieranno anche tutti gli alberi come già sanno fare e metteranno due panchine e una fioriera, per Savigliano fiorita.
    Il partito del cemento, meno male che è una giunta di centro sinistra attenta all’ambiente…..ma vaffa…fanno rimpiangere Pagano e Galletto.

  3. Ma che partito del cemento e centro sinistra e centro destra e bla bla bla, sempre a mischiare gli affari intern con la dannata politica.
    Guardiamo in faccia la realtà, facciamo i cittadini intelligenti una volta tanto:

    1) Il problema del parcheggio è un’esigenza REALE tutti vogliono un buco in cui piazzare l’auto ma di posto in effetti non ce n’è molto (si pensi ai giorni di mercato o peggio quando in piazza schiaparelli montano le dannate giostre). Se il sotterraneo è una soluzione progettata, realizzata e visionata in modo decente, ben venga, non è un problema per nessuno nè in campo architettonico nè logistico.

    2) Ancora con questa storia degli alberi tagliati e dai che ti ridai. Due esempi velocissimi, negli ultimi dieci anni nessuno e dico nessuno si è mai davvero interessato alla questione “via biga”, quando la giunta, dopo analisi firmate da esperti nel settore, si è diventati tutti ambientalisti pronti ad incatenarsi contro una pianta (una pianta!!!) che tra l’altro verrà sostituita non abbattuta. Altro esempio? il giro del Maira e della bonifica che tutti hanno bocciato con il dannato dissenso maira, ma intanto nel 2008 dopo ettolitri di pioggia abbiamo tirato un sospiro di sollievo.
    Il problema delle piante è pressochè nullo, si toglieranno se necessario, si rimpiazzeranno se lo si ritiene migliore, siamo un comunello immerso nel verde, abbiamo ringraziando il cielo un patrimonio naturale intorno a noi che fa invidia a molte grandi città, riusciamo a lamentarci anche di questo?

    Mettete la vostra politica spicciola da bar nel cassetto e torniamo alla realtà che a forza di rimpiangere il VECCHIO ci sfugge il futuro tra le dita

  4. ma si che facciano il parcheggio sotterraneo…abbiamo quello di fossano che viene usato molto^_^ da tenere come esempio soprattutto perchè è a pagamento…allora vediamo se ho capito bene …..tolgono i parcheggi in superficie per farli sotto terra,di due piani se ho capito bene uno adibito a box e l’altro a parcheggio a pagamento…in superfice i parcheggi spariscono perchè ci mettono un giardino con panchine….quindi calcolando che la rampa per l’accesso che sicuramente sarà a chiocciola toglierà metri quadri le piglie e via dicendo….il numero dei posti non sarà il medesimo e in più devo pagare il parcheggio ….si si fate il parcheggio …^_^

  5. If it surfaces, here you would possibly indicate the well-known proven fact that you actually
    can. Most with the cars make use of the electronic version but people that love to drive
    similar to a 1956 Mustang will definitely have the ability to reminisce the favorable days of the past if your mechanical speedometer made man and machine
    work together. You should be able to Court through the start time but addressing Court a half-hour early provides
    no distinct advantage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *