Home / Savigliano / XXIV Rassegna internazionale di canto corale

XXIV Rassegna internazionale di canto corale

coro-milanollo.jpg

Si tiene a Saluzzo, Cuneo e Savigliano, da venerdì 11 a domenica 13 giugno, la XXIV edizione della Rassegna internazionale di Canto Corale organizzata dall’associazione Milanollo. Ancora una volta, la Granda sarà terra di bel canto con l’esibizione di corali estere ed italiane.
Da Vilnius, capitale della Lituania, arriva il coro Pro Musica. Fondato nel 2004, ha eseguito numerose composizioni di autori lituani e stranieri di diverse epoche. In campo internazionale ha già ottenuto alcuni premi. È diretto da Rasa Gelgotiene, coadiuvata da Ignas Garla e Modestas Jankunas.
Dall’Italia arrivano invece le Blue Dolls, un trio di ragazze in abbigliamento “vintage” che nel loro show fanno rivivere pezzi della musica popolare tricolore come “Tuli-Tuli-Pan” o “Ma l’amore no”.
Da Zozana, in Slovenia, torna poi il coro maschile “Nonet Brda”, diretto da Alessandro Sluga. Il loro repertorio include brani rinascimentali (preferibilmente sloveni), canti popolari e pezzi d’autore, “evergreen” e jazz vocale.
Da Mondovì arriva invece l’ottetto vocale maschile “Cantus Firmus”, nato nel 1989 allo scopo di eseguire musiche polifoniche classiche ed antiche, sacre e profane. È diretto da Roberto Beccaria, organista e fondatore del gruppo.
Da Cuneo, un altro must della rassegna: il gruppo corale “La Baita” del Club alpino italiano. Con i suoi sessant’anni di storia, propone il repertorio popolare e di montagna delle nostre vallate. È diretto da Giuseppe Maltagliati.
Sempre dal capoluogo della Granda, arriva la Compagnia Musicale Cuneese, che propone canti piemontesi e francesi. Giovanni Cerutti ne è fondatore e direttore.
Dulcis in fundo, i gruppi saviglianesi: il trio Toscanini, composto dai fratelli Chiarlo (Natascia, soprano, ed Ivan, pianista) e dal baritono Ezio Bertola, che propongono melodramma ed arie classiche e moderne; la corale femminile Milanollo, diretta dal patron della rassegna, Sergio Chiarlo. Il repertorio spazia dal canto gregoriano alla polifonia religiosa, classica e popolare. �

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *