Home / Savigliano / Parroci: è l’ora dell’avvicendamento

Parroci: è l’ora dell’avvicendamento

preti.jpg

Mai come quest’anno, il ritorno dalle vacanze è foriero di novità, soprattutto a livello ecclesiastico. Le comunità parrocchiali saviglianesi si preparano a salutare i “vecchi” parroci e ad accogliere i nuovi sacerdoti che li sostituiranno. Un turbinio di emozioni e sentimenti accompagna i preparativi. I tre nuovi parroci hanno già iniziato a traslocare, anche se faranno ufficialmente il loro ingresso in città venerdì 18 settembre in una cerimonia pubblica in piazza Santarosa (alle ore 20.30), seguita poi dalla messa in Sant’Andrea.
Le parrocchie intanto si preparano a salutare i sacerdoti che fino ad aggi hanno guidato le comunità con una serata di riflessione e preghiera a San Giovanni giovedì 10 settembre.
E proprio don Corrado sarà il primo a “partire”, già sabato 19 settembre farà il suo ingresso nella parrocchia di Madonna dell’Olmo. La comunità di San Giovanni saluterà il suo prevosto la domenica precedente (13 settembre), dopo la messa celebrata con don Mario, anche lui in partenza per Carignano dove diventerà parroco il 3 ottobre. Seguirà una piccola festa per salutare i partenti e augurare loro buon lavoro nelle nuove realtà parrocchiali. Il nuovo parroco don Marco sarà accolto domenica 20, alle 11.
Domenica 13 settembre Sant’Andrea saluterà il suo abate, don Sergio, con una solenne celebrazione (alle ore 10.30) in cui verrà sistemata una targa commemorativa per i lavori di rifacimento del pavimento e del nuovo altare. Sant’Andrea saluterà in allegria don Sergio anche qualche sera prima (venerdì 11): durante i festeggiamenti della settimana comunitaria è infatti prevista una “serata boarina”. L’ingresso di don Paolo è in programma per domenica 20 settembre alle 10.30.
Il saluto di don Cesare alla comunità di San Pietro sarà invece solo formale: il priore infatti lascerà l’incarico di parroco, ma continuerà a svolgere il suo servizio accanto a don Paolo. Nella messa granda di domenica 20 settembre inizierà il passaggio delle consegne che avrà il suo culmine la domenica successiva, 27 settembre, quando don Paolo Perolini farà il suo ingresso in parrocchia diventando così il nuovo priore di San Pietro.
Anche la Pieve si prepara a salutare il suo pastore. La festa patronale della comunità quest’anno avrà un sapore diverso. Dopo più di un quarto di secolo alla Pieve don John si congeda per trasferirsi a Cussanio. La comunità saluterà il suo pastore sabato 19; dopo la messa alle 20.30, tutto il borgo si stringerà intorno a don John per salutarlo e ringraziarlo per il lavoro fatto in tutti questi anni. Don Roberto sarà accolto domenica 27 alle 10.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *