Home / Savigliano / Acquedotto per le frazioni saviglianesi

Acquedotto per le frazioni saviglianesi

acquedotto-1.jpg

Dopo sei anni di gestazione, il Carso (acronimo di Consorzio acquedotto rurale Savigliano Ovest) è stato ufficialmente inaugurato sabato mattina a San Salvatore. Le autorità presenti – il promotore dell’iniziativa Guido Brondelli, il sindaco Aldo Comina, il capofrazione Paolo Fiandra, gli assessori Claudio Cussa e Pasquale Cordasco, il presidente di Alpi Acque Mario Rossi, accompagnato dal tecnico Enrico Merenda – hanno simbolicamente aperto un rubinetto di una fontanella piazzata nei giardini dietro l’ex scuola.
Tutti i partecipanti hanno espresso soddisfazione per la realizzazione. Fin dal 2003 Brondelli aveva proposto l’istituzione del Consorzio, ma solo nel 2005, con un centinaio di adesioni, il progetto prese finalmente il via. I lavori sono stati realizzati dalla ditta Idro di Sommariva Perno su progetto della Sta di Pinerolo, per una spesa di circa 400.000 euro (finanziata in gran parte dalla Regione).
Oggi le adesioni sono 120 circa. Una dozzina hanno già stipulato il contratto presso Alpi Acque. «Siamo soddisfatti – ha dichiarato l’assessore alle Frazioni Pasquale Cordasco – perché questa era un’opera molto attesa. Ora auspichiamo che anche gli altri si rechino ad Alpi Acque per la stipula del contratto».
«I vantaggi – ha spiegato il presidente di Alpi Acque, Mario Rossi – sono che l’acqua viene controllata giornalmente e che le tariffe per uso zootecnico sono ridotte».
Tra i partecipanti alla cerimonia c’erano anche alcuni residenti, che hanno colto l’occasione per chiedere all’assessore Claudio Cussa di far mettere alcuni giochi per bambini in un’area verde. Saranno esauditi già a fine mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *