Home / Savigliano / Terremoto in Abruzzo: aperta una sottoscrizione

Terremoto in Abruzzo: aperta una sottoscrizione

terr.jpg

Lunedì mattina, si è verifcato un devastante terremoto in Abruzzo, che ha colpito L’Aquila ed alcuni centri vicini. Finora (martedì) sono stati contati quasi 250 morti e migliaia di feriti. Letteralmente sbriciolati i centri storici di alcuni paesi ed anche edifici più recenti sono crollati o sono rimasti danneggiati. Molti gli sfollati da sistemare e – purtroppo – si cercano ancora persone disperse. Anche la nostra città darà un contributo alle popolazioni colpite dalla tragedia.
Il Comune, la Fondazione e la Banca Cassa di Risparmio di Savigliano hanno deciso di lanciare una sottoscrizione per le popolazioni colpite; il conto corrente è stato aperto tramite la Società di Mutuo Soccorso. L’istituto di credito e la Fondazione hanno già destinato 10.000 euro cadauno, quale segno tangibile di solidarietà. Anche il Comune prenderà subito in esame la possibilità di inserire una cifra, con una variazione al proprio bilancio.
Chiunque volesse contribuire può fare un versamento. Il codice Iban è IT17G0630546851000010137538 (intestazione: Società Mutuo Soccorso Operai pro terremotati dell’Abruzzo).
Anche la Protezione civile cittadina si sta muovendo. «Martedì mattina – ci ha riferito il coordinatore Sandro Taricco – due volontari saviglianesi, Giuseppe Cobisi e Matteo Sarvia, sono partiti con un nostro mezzo, un Pick-up L 200, e si sono uniti alla colonna mobile partita da Fossano alla volta dell’Abruzzo».
È un momento di grande lavoro per la Protezione civile. Nei giorni scorsi i volontari sono stati impegnati per l’alluvione, poi sono andati a Crissolo, sabato scorso, dove una frana ha isolato il paese. Molto utile, in questa circostanza, l’utilizzo della nostra torre faro durante le operazioni di soccorso.
Non è da escludere, infine, che nei prossimi giorni anche volontari della sezione cittadina della Croce Rossa partano alla volta dell’Abruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *