Home / Savigliano / Ospedale Savigliano: cinque primari in pensione

Ospedale Savigliano: cinque primari in pensione

 osp.jpg

«Hai maturato 40 anni di contributi? Bene, è ora che tu vada in pensione». A sostenere questa tesi, tramutatasi in un decreto, è il neo ministro alla Pubblica amministrazione, il piccolo e chiacchieratissimo Renato Brunetta. Il direttore generale dell’Asl Cuneo Uno, Fulvio Moirano, ha accolto questa possibilità ed ha inviato una lettera con la quale “pensionerà” (basta un preavviso di 6 mesi) numerosi primari all’interno dell’azienda sanitaria che ora copre tutta la Granda, escluse le zone di Alba e Bra.
L’ospedale saviglianese Santissima Annunziata è compreso nell’operazione di “ringiovanimento”. Cinque primari che hanno maturato i requisiti del decreto saranno infatti sostituiti.

2 commenti

  1. Brighina Giuseppe

    la pensione è attribuita per una ipotetica perdita di capacità al lavoro proficuo, e non per aver raggiunto il massimo dei contributi.
    In tal caso aumenteranno le pensioni che lo stato dovrà pagare, per giunta a lavoratori che possono dare un notevole contributo.
    Quindi per quel posto di lavoro si pagherà la pensione al titolare che viene spedito prematuramente in pensione e si pagherà lo stipendio a chi subentrerà.
    Veramente allucinante!!!!

  2. più che allucinante,demenziale. si prevedono circa centoquarantamila pensionamenti nel pubblico impiego, di cui sessantamila pensionamenti forzati di dipendenti che vorrebbero lavorare, con un maggior esborso per lo stato centrale di circa due miliardi di euro nel 2009, che si ripeterà negli anni successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *