Home / Racconigi / Racconigi: Giorgio Reviglio annuncia che rimetterà le sue deleghe

Racconigi: Giorgio Reviglio annuncia che rimetterà le sue deleghe

22.jpg

Volente o nolente questa volta il Consiglio si dovrà fare. La proroga concessa per approvare il Bilancio di Previsione scade infatti il 31 maggio e la maggioranza di Tosello ha deciso di convocarlo tre giorni prima. «I Consigli comunali obbligatori sono quelli del Bilancio» spiega il vicesindaco Bartolomeo Allasia.
Essendo trascorsi esattamente cinque mesi dall’ultimo Consiglio, di argomenti se ne sono intanto accumulati parecchi ed all’ordine del giorno compaiono così ben 20 punti.
Giorgio Reviglio annuncia che non intende nemmeno lasciare che la seduta inizi ma, presa la parola, rimetterà le deleghe a Manifestazioni e Gemellaggi nelle mani del sindaco. La minoranza di centro-sinistra, infatti, dopo l’incendio alla trippa, aveva presentato una mozione di sfiducia nei suoi confronti ed anche la discussione su questo argomento compare all’ordine del giorno mercoledì sera.
Perchè ha deciso di rinunciare alle deleghe? «Per orgoglio: non intendo dare all’Unione la soddisfazione di discuterne – risponde il consigliere leghista –. Ma anche perché ritengo che si tratti di un attacco personale: questo non è il modo di fare politica».
Ma perché hanno voluto colpire così la sua persona? «Forse con questi attacchi pensavano di farci bisticciare all’interno della maggioranza. Mi spiace che, per seguire i due comunisti, mi abbiano tradito così anche Giacomino Rosso, con cui andavamo all’asilo insieme, e Brunetti. Dovrebbero vergognarsi!».
Ma perché non accetta di discuterne a testa alta? la maggioranza e il sindaco non sono dalla sua parte? «Perché in questo modo hanno deciso di colpire non solo me, ma tutta la mia famiglia che da trent’anni lavora per Racconigi. E poi, a ben vedere, non è il Consiglio comunale che mi ha votato ma il sindaco che mi ha incaricato. Se ci sarà un vincitore in questa vicenda, quello non sarà Brunetti».
Ma perché l’Unione ha insistito a colpire Reviglio? Lo abbiamo chiesto a Giacomino Rosso: «Perché ha sbagliato troppe volte. Ma poi perché si stupisce tanto della nostra richiesta? Farebbe bene a voltarsi indietro ed a ricordarsi di quando ci aveva dato dei ladri per la vicenda delle lose, o del manifesto della Repubblica delle banane».
Come andrà a finire? «Pensiamo che alla fine il sindaco rimanderà al mittente le deleghe confermando nuovamente l’incarico al consigliere Reviglio…».
Beatrice Becchis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *